Luigi

Versione in ricostruzione

Month: Maggio 2007

Lettera a Dio

Caro Signor Dio,

non so se leggi il mio blog, immagino tu abbia cose più importanti da fare piuttosto che perdere tempo con le mie boiate, ma io provo lo stesso a scriverti.
Più di una volta ho cercato il modo di ottenere una risposta da te, ma non sono mai stato fortunato, spero che questa volta mi vada meglio.
Ti ricordi di me?
Continue reading

L’amico perfetto

Per un due di picche si possono trovare milioni di scuse, e per incassare un due di picche vanno bene tutte.
Tranne una.
Continue reading

28 giorni alla fine?

Niente va per il verso giusto.
O il mondo ce l’ha con me, oppue sono io che tiro avanti contromano.
Continue reading

Siamo buoni lo stesso

Sala 5 – Siamo buoni lo stesso

A volte capita che noi ci sentiamo strani

forse perchè son vuote le mani

può darsi che sia incapacità,

troppa voglia di fare o che sia,

solo un po’ di paura.

Paura di essere giudicati adesso

e non quando siamo noi, e ognuno mostra se stesso.

Ma a noi che ci frega, a noi che ci frega?

Siamo buoni lo stesso.

Noi non sappiamo esser sempre coerenti,

però sappiamo bene esser sempre presenti

e visto che ci siamo, intanto amiamo.

Come si può ven vedere, la gente non è sempre uguale,

a seconda del giorno può sempre cambiare

e invece no è solo un’impressione,

e quello che non cambia mai, è fermo nel cuore.

E adesso vieni qui, aprimi e svuotami,

non servono chiavi né formule magiche,

serve solo un po’, un po’ di pazienza

e capire che tra te e me non c’è differenza.

Noi non sappiamo esser sempre coerenti,

però sappiamo bene esser sempre presenti,

e visto che ci siamo, e visto che andiamo,

intanto amiamo.

A volte capita che noi ci sentiamo strani,

forse perchè son vuote le mani,

può darsi che sia incapacità, troppa voglia di fare o che sia

solo un po’ di paura…

Marco? Roberto? Dove siete? Ho bisogno di voi.

Ouendaaan!

Quando ogni giorno vorresti non doverti svegliare,
Quando la vita è impossibile oltre ogni limite,
Quando non credi più in te,
Quando anche la speranza (che notoriamente è l’ultima a morire) sparisce,
Allora, è il momento di prendere un profondo respiro, chiudere gli occhi, e trattenendo a stento le lacrime urlare a squarciagola:
OUENDAAAAAAN!
Continue reading

Trecentosessantacinque.

Quante cose capitano in un anno.
Quante cose strane.
Avevo già pensato di fare un paragone con quanto succedeva un anno fa, anche se non pensavo di doverlo fare in questi termini.
Continue reading

Al peggio non c’è mai limite

La mia situazione non si schioda, credo di essermi incagliato in una palude dalla quale non vado né avanti né indietro.
In compenso, c’è anche chi va a fondo.
Continue reading

Donne

Sto chattando con quel mezzo matto di Fedor.
E vedo me.
Continue reading

La vita di un profugo

La vita di un profugo comincia alle 7.
10 minuti prima che la sua sveglia suoni.
Continue reading

© 2019 Luigi

Theme by Anders NorenUp ↑