Versione in ricostruzione

L’amico perfetto

Per un due di picche si possono trovare milioni di scuse, e per incassare un due di picche vanno bene tutte.
Tranne una.

E’ una maledizione che mi perseguita, e non so perchè, ma non riesco a scrollarmela di dosso. Non riesco a non essere considerato come un amico. Io sono L’amico, quello perfetto.
L’amico che tutte vogliono, che fa ridere, che è simpatico, che sa ascoltare, con cui si sta bene, ma in cui nessuna vede mai niente di più.
Ma un’altro motivo no?
Sei troppo alto/brutto/magro, hai il naso troppo lungo/grosso, non mi piacciono i tuoi nei, sono allergica ai mori, hai una voce da idiota, il tuo q.i. è inferiore a quello del mio pesce rosso…
Tanti motivi, e tra tanti, torna sempre quello.
Sarà stata sincera, ma non so, credo che questa volta avrei preferito una bugia.
Non ne posso più di essere ancora una volta, proprio per citarne una, l’amico perfetto.

4 commenti

  1. Lo Zio

    Che abbiano un codice?

  2. nily

    A bello de casa!!!
    Nily si ritaglia qualche minuto dopo il lavoro per rispondere con un commentino a questo tuo post:
    Io non è che ora stia lì a difendere la categoria femminile, però devi capire che se tutte, e dico tutte quelle a cui miri ti considerano un amico un motivo ci sarà!
    Sarà che sei sensibile-presente-dolce-simpatico-intelligente, cose che di solito gli uomini in generale non sono. Sarà che non fai lo scemo, non sei idiota del tutto, non usi linguaggio scurrile e non fai battutine sceme alle ragazze..non lo so.
    Sarà che una ragazza, quando sta accanto a te, invece di pensare: “Dio quanto vorrei che mi degnasse di uno sguardo” crede invece che questo sia scontato e che lei debba scappare per farsi rincorrere.
    Alla fine alle ragazze piace il corteggiamento anche un po’ aggressivo, piace il contrasto dell’ “homo de furesta” con la loro sensibilità verginale. Non so..
    però devi credermi: quando una ragazza ti dice che ti vede solo come amico non è che sia una scusa, ma credo fermamente che sia vero!
    Un mesetto fa un mio amico s’è fatto avanti con me.
    Oh, che ti devo dire, è una persona fantastica ma te lo giuro su me stessa, per me è come se fosse una delle mie amiche, e non perchè non sia virile, ma perchè ormai c’è quella complicità asessuata che non da scampo nè possibilità di relazioni!
    Spero tu capisca quello che voglio dire!
    In ogni caso adesso pensa a finire ‘sti orali, poi i risultati e poi grassa bevuta con la Nily (ormai se lavora sempre, da ‘ste parti, non esco più, aiutamiiiiiii)
    Bacionissimi e in bocca al lupoooo!

  3. Luigi

    sembra che stessi descrivendo il sottoscritto cmq mi succedeva la stessa cosa tutte mi dicevano che ero bellissimo che ero dolcissimo simpatico accomodante insomma il ragazzo perfetto,ma niente non andavano oltre e la stessa cosa stava per succedere con una ragazza di cui ero davvero innamorato fatto sta che dopo 3 mesi di corteggiamento e i suoi “no” mai definitivi alla fine una sera dopo un bacio lei ha capito che quello che aveva al suo fianco in fondo le piaceva ed ora stiamo insieme da 6 mesi 😀

  4. Luigi

    E’ già, è una maledizione; io ho lo stesso problema, ma non so che fare. Qualuque persona che incotro mi reputa solo un’ amico, mi dice che sono un ragazzo speciale, ma la solita scusa: “Ti vedo come un amico”; Ma è una maledizione o una benedizione?… 😥

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo è uno dei pochi siti web rimasti al mondo che non richiede di lasciare dati personali, quindi per favore, non inserire dati personali nei commenti.
L'email non è obbligatoria. Usa uno pseudonimo al posto del nome. Oppure usa un nome, ma non il tuo. Non scrivere la tua città, il tuo numero di telefono, il nome del tuo cane, il tuo numero di carta di credito. Se proprio non riesci a farne a meno, sappi che potrei censurare il tuo commento se contiene informazioni personali.
I tuoi dati verranno trattati secondo quanto descritto nella policy privacy del sito.

© 2020 Luigi

Tema di Anders NorenSu ↑