Luigi

Versione in ricostruzione

La mela fa schifo.

Non sono un estremista, anzi, solitamente sono una persona moderata. O per lo meno cerco di esserlo.
Ma questa volta siete riusciti a farmi incazzare.

Iniziamo proprio dall’inizio.
Questa storia inizia attorno al 21 Luglio 2008, quando mi viene regalato un iPhone. Non volevo comprare un iPhone, lo ritenevo un dispositivo troppo caro per quello che aveva da offrire (come nella migliore tradizione Apple, ovviamente), ma trattandosi di un regalo, ed essendo innamorato del suo schermo luminoso ed estremamente reattivo, che già conoscevo attraverso l’iPod Touch, ero felice di averlo.
Col tempo ho imparato a riconoscere i suoi pregi ed a convivere con i suoi difetti, rimediando a quelli che potevano essere risolti via software appoggiandomi alla favolosa comunità di sviluppatori di applicazioni “non ufficiali”.
L’iPhone brand TIM regalatomi aveva però un difetto hardware che rendeva impossibile l’attivazione del Bluetooth ed ha reso necessario l’invio del telefono in assistenza. Dopo un’altra simpatica odissea, su consiglio del centro TIM, riesco a convincere i signori dell’assistenza AppleCare che il mio iPhone è DIFETTOSO (lo so che è dura da credere, ma anche i prodotti Apple possono essere difettosi e, sorpresa sorpresa, il mio lo era) e loro gentilmente me lo sostituiscono.
Al settimo cielo per aver in un colpo solo risolto il problema del Bluetooth e cestinato il fastidioso pixel morto verde che mi salutava dallo sfondo nero della springboard, avvolgo il mio iPhone nell’Invisible Shield per proteggerlo da ogni genere di graffio e lo tratto con il massimo della cura.
Dopo averlo visto rallentare, per circa un anno e mezzo, fino a diventare più lento del mio storico Nokia 3310, accade l’inaspettato: trovo della polvere DENTRO lo schermo. Quelli che mi conoscono sanno quanto mi manda in bestia uno schermo rovinato, e la polvere SOTTO il vetro dello schermo è una sconfitta terribile. La vedo sia a schermo acceso che spento, al buio e controluce e non posso farci niente.
Non so come ci sia arrivata, di sicuro io non ce l’ho messa, e se ci è finita significa che qualcosa nella struttura del telefono non era messa come doveva.
La quantità di polvere aumenta rapidamente e decido così di rivolgermi nuovamente all’assistenza AppleCare, pur sapendo già cosa mi avrebbero risposto.
La signorina del call center ha cercato di convincermi che Apple fosse davvero generosa ad offrire una garanzia limitata di un anno, lasciandomi intendere che era tutta colpa mia se non avevo attivato l’estensione di garanzia pagando quel furto legalizzato che è il suo costo di attivazione.
Trattenendomi dall’insultarla le dimostro di essermi documentato e di sapere che ho diritto ad un secondo anno di garanzia (limitatamente ai difetti di fabbrica, e se il telefono imbarca polvere sembra proprio un difetto di quel genere), ma la signorina mi risponde che il secondo anno è a carico del gestore da cui ho acquistato il telefono.
Credendo di aver trovato l’America, porto il mio impolverato iPhone al centro TIM dove è stato acquistato, esibisco lo scontrino ed il solerte commesso ritira il mio cellulare per spedirlo in riparazione.
Correva il primo di Aprile 2010.
Il ragazzo mi assicura che si tratta di massimo 15 giorni, e potrò avere il mio iPhone (come) nuovo.
Passano però 20 giorni, e decido di ricontattare il negozio per avere informazioni, scoprendo così che il centro di riparazione TIM al quale si erano rivolti non ha voluto riparare il cellulare, così l’hanno dovuto spedire ad un secondo centro.
Domando quanto tempo ci vorrà, visto che non avevo disattivato l’abbonamento ad Internet che avevo (non mi conveniva per soli 15 giorni) e mi viene detto che avrei riavuto il cellulare nel giro di una settimana.
Decido allora di non disattivare ancora l’abbonamento ad Internet che però non posso utilizzare, in quanto valido solo ed esclusivamente se utilizzato da iPhone.
Passano altri 20 giorni (24 per la precisione), dopo i quali contatto nuovamente il negozio e scopro che il telefono è stato rimbalzato anche dal secondo centro di assistenza e si trova in negozio.
Vado allora a recuperarlo, anche se nel mese e mezzo in cui se lo sono tenuti non è stato neanche toccato, per poter almeno sfruttare l’abbonamento che ho continuato a pagare facendo beneficenza (immeritata) a TIM.
Vengo finalmente a conoscenza del motivo per il quale il mio telefono non viene riparato da nessun centro TIM.
Motivo, peraltro, sensazionalmente banale: il mio iPhone non è coperto da garanzia TIM per il semplice fatto che NON E’ quello che ho acquistato da loro, ma quello che ho ricevuto in sostituzione da Apple perchè l’iPhone TIM era difettoso.
Il commesso continua a spiegarmi: “Nessun gestore te lo riparerebbe in garanzia, né Vodafone, né 3, perchè semplicemente questo cellulare non ha brand.”
Lo so che suona come una scappatoia legale, ma cosa dovrei fare?
Assumere un avvocato? Pagherei molto meno la riparazione fuori garanzia del mio cellulare. Chiamare un’associazione dei consumatori? No grazie, ho già avuto esperienze infelici in merito, e mi sono bastate.
Beh in fondo, quanto costerà mai rimuovere della polvere da dentro lo schermo di un iPhone?
210€, ecco quanto costa, perchè il mio iPhone non è in garanzia neanche per Apple, e QUALUNQUE intervento fuori garanzia (ad esclusione della sostituzione della batteria) costa 210€, sia che si tratti di un iPhone finito sotto un camion, sia che si tratti di soffiare via della polvere da dentro lo schermo e chiudere il cazzo di buco dal quale è entrata.
Per TIM il mio iPhone non è in garanzia, per Apple il mio iPhone non è in garanzia, ma PER LEGGE io ho DIRITTO a DUE anni di garanzia.
Visto che nessuno sembra riconoscere la paternità del mio iPhone le spiegazioni possibili sono due:

  1. Il mio iPhone non è mai stato assemblato, ma è sempre esistito, dall’inizio dei tempi, prima del Big Bang. (In tal caso anche la garanzia di due anni sarebbe scaduta, e dovrei comunque arrendermi)
  2. Il mio iPhone non esiste.

Siccome nessuna delle due mi sembra sufficientemente probabile, mi sento in un vicolo cieco. Mi sento inoltre frustrato e ad essere sincero mi sento pure frustato. Frustato (a turno), da Apple e da TIM, che sembrano essersi studiati questo simpatico stratagemma per non fornire di fatto il secondo anno di garanzia, con (immagino) un cospicuo risparmio.
Sto pianificando di cambiare operatore, e di sicuro non acquisterò mai più un prodotto Apple: quando è stato pagato il cellulare e quando ho pagato le mie ricariche, non ho pagato con soldi falsi; non vedo perchè io debba ricevere in cambio una falsa garanzia.

18 Comments

  1. Ciao. Ora non so dove abiti, ma se porti il telefono in un centro di riparazione Apple (tipo ad Arezzo ce n’è uno) e dimostri di aver acquistato il telefono da privato (basta lo scontrino) loro ti danno il secondo anno di garanzia che non ti offre l’operatore!

  2. Eeh tutti gli operatori telefonici però fanno schifo, ma se passi a Vodafone… Sai… Io ho i messaggi gratis XD

    Ok no scherzi a parte, disavventura assurda davvero, ma per quanto certi piccoli consumatori vengano maltrattati o ignorati ce ne saranno sempre altri 100 che si reputano soddisfatti…

    Perle di saggezza, sì, sono appena sveglia.

  3. Brutta avventura, ma per come è scritta, mi ha fatto divertire. Sarebbe carino fara capire a chei vende propotti o offre servizi che noi non siamo solo spugne da spremere e che la legge vale anche per loro; se per legge hai diritto a DUE anni di garanzia, non vedo perchè alcune aziende si ostinano a dartene solo uno.

  4. ciao grazie del commento sul mio blog!! anch’io adoro quei guanti,appena li ho visti mi sono innamorata!

    Grazie anche per i complimenti sui disegni! ^^

  5. HAI DIRITTO A 2 ANNI DI GARANZIA PUNTO.E questa te la deve Tim Non Apple, avendole affidato la distribuzione. La garanzia copre l’ACQUISTO, non il prodotto. Fine. È un tuo diritto, fallo valere senza sbattere i piedi: non è necessario.
    Il resto sono frottole: anche a me hanno chiesto 210€ per la sostituzione IN GARANZIA. Ma è una truffa bella e buona e basta. Poi se Apple ti fa cagare Comprati un cesso con android insomma. 😉

  6. Ti ringrazio del commento, proverò ad insistere all’ennesimo centro TIM sperando di avere più fortuna. Come nota a margine, ho già comprato un “cesso” con Android e devo dire che mi trovo decisamente bene, ma vorrei evitare di fare comparazioni in questo post, vorrei scriverne uno appositamente.

  7. gne gne gne :F

  8. Ottimo, sono nelle tue stesse condizioni, ma la Apple mi ha fatto un certificato dove dichiara di avermi cambiato il telefono con i vari IMEI segnati… ora vediamo se la Tim li accetta…

  9. Ciao!

    Beh, che dire, son le solite storie!

    1) l’assistenza HP fa schifo!
    2) Ma va! io ho mandato in assistenza il portatile e ancora prima di consegnarlo era già tornato perfetto!

    Mai sentite di questi post sui forum?!

    Beh: ho due ipod touch (uno di 6 mesi, uno di due anni), entrambi perfetti. Ho un iMac, che dopo una sostituzione il giorno dopo l’acquisto (la confezione era già stata aperta, mancava un dvd e c’era un graffio enorme sulla carrozzeria e non andava più il bluetooth; probabilmente ci hanno dato un colpo in negozio) funziona perfettamente!

    Sei stato semplicemente sfortunato!

  10. Sapere di essere stato sfortunato non mi aiuta, purtroppo. Il mio iPhone non è stato riparato, la mia garanzia è scaduta, e sicuramente né Apple né TIM vedranno più un solo centesimo da parte mia. Sono stati sfortunati anche loro.

  11. la apple…. tutti coloro che possidono iphone e ipod son dei gasati di me*d*… la apple fa schifo, è un sistema chiuso che ha rovinato l’informazione e gli mp3…

  12. la apple fa davvero schifo. a me hanno regalato da un anno circa un iPod nano di 5° generazione e vi elenco i DIFETTI:
    -faccio fatica a selezionare le cose che voglio con il touch pad (ma xkè la Apple non ci mette dei tasti normali come in altri Mp4??)
    -ha una videocamera che può solo fare video e non foto, e l’hanno messa proprio nel punto in cui lo tengo (e quindi la copro con la mano)
    -hanno messo 1 batteria che dura poco (ma a che cavolo serve 1 batt. che si carica in fretta se poi nn ti dura 1 cavolo??!!!)
    -l’interfaccia “intuitiva” che c’è fa schifo perche sono costretto a gestire quasi tutto con il computer (esempio banale: rinominare una canzone!)
    -la posizione del touch pad e la estrema INUTILE sottilezza della struttura me lo fanno cadere in continuazione. é davvero scomodissimi (andate a cercarvi le immagini su internet e vedrete quanto è esageratamente sottile)
    -come ho detto prima la forma lo rende proprio impossibile da tenere (vi garantisco ke nn vi immaginate quanto)
    -noto (specialmente quando guardo video) che ci sono un sacco di riche orizzontali sul display.
    -so che il prezzo è esagerato (penso che venisse a costare sui 150 euro). una cosa VERGOGNOSA. la appel SI DOVREBBE DAVVERO VERGOGNARE.
    -sicuramente se ne approfittano (col prezzo) facendolo fabbricare in cina. vi ricordate Jobs che si faceva vedere tutto democratico… (ma se poi fabbricava i suoi prodotti in cina e li faceva pagare moltissimo!!!!!!!!!!!!)

    Conclusione. apple fa schifo. credetemi.

  13. Questa condotta è molto comune per Apple, malgrado ci siano diverse sentenze a livello europeo che le abbiano dato torto.

  14. LA APPLE FA SCHIFOOOOOO!!!! SONO SOLO UNA BANDA DI LADRI BASTARDI CHE FABBRICANO I LORO PRODOTTI IN CINA E LI FANNO PAGARE IN MODO DA GUADAGNARE IL MILLE PERCENTO!!!!!
    I fan apple dicono che i prezzi sono così alti(mi riferisco soprattutto agli iphone) perchè hanno una bella estetica e materiale resistente a tutti gli urti(ma chi è l’imbecille che si divertirebbe a sbattere per terra il proprio telefono iphone costato una barca di soldi?)…….MA ANDATE A CAGARE VOI FAN E OGNI DIPENDENTE DI APPLE CHE CONTRIBUISCE A QUESTA LADRATA!!!!!!!!!!!!
    Jobs ha fondato questa azienda solo per intascarsi miliardi prendendo per il culo la gente(adesso che è morto ci penseranno i suoi successori).
    FANCULO ALL’ENNESIMA POTENZA LA APPLE E VIVA MICROSOFT!!!!!
    PS:Windows 8 lo reputo un flop come vista, ma almeno lo si potrà scaricare piratato(cioè gratis senza comprarlo) e lo si potrà integrare in qualsiasi computer(come tutti gli altri fantastici windows) piuttosto che comprare obbligatoriamente il pacchetto completo di apple denominato macbook da 1500 euro minimo(prezzo infinitamente superiore a windows 8 acquistato legalmente).

  15. Ci sono telefoni Android potenti almeno quanto iphone e costruiti con materiali altrettanto buoni. La differenza? Costano meno, svalutano in fretta e quindi è possibile dopo qualche mese trovare ottime offerte e hanno una possibilità di personalizzazione immensa. Si può interagire con l’hardware e cambiare addirittura tutto il sistema. Quando si diventa fan di un marchio si finisce per farsi fregare continuamente. iPod? un qualsiasi lettore mp3 fa le stesse cose. Apprezzo solo lo shuffle che è completamente in alluminio, estremamente piccolo e si può selezionare la musica che si vuole vocalmente senza avere uno schermo. Bella tecnologia…

  16. a causa dell’evoluzione dell’offerta dell’operatore telefonico, sono caduto anch’io nell’ingiustamente ritenuto “mitico & incantato” mondo apple; mi hanno dato un I-phone4 che non conoscendo e vedendo che ormai in ambito lavorativo ce l’hanno quasi tutti, pensavo che, provenendo dal “povero” mondo BlackBerry, fosse stato una salto generazionale……. per chi come me vorrebbe farne solo un utilizzo “lavorativo”, mi sono subito accorto di essere ritornato nella presistoria!……..promette di fare un miliardo di cose…..il problema che non fa quelle poche che servono…..ma solo gadget, tipo la sincronizzazione delle “attività” con outlook che è basilare per chi ha un certo tipo di lavoro.
    nonostante l’incazzatura bestiale, cercando di stare calmi inizio ad informarmi; bene, chiamo il supporto (a dire il vero, tramite il loro sito, che per inciso è drammaticamente complesso e “oscuro”, si manda una mail e loro poi ti chiamano) infatti mi chiama uno che mi dice che in effetti attualmente non è prevista la sincronizzazione (l’avevo già capito) e mi dice che ci sono decine di app (a pagamento ovviamente…) che “sembra” consentano la sincronizzazione di ste benedette attività; ok, dopo varie disavventure con I-Tunes store (non si capisce mai se sei collegato o no…..quando sei colleagto ti chiede 30 volte di inserie l’ID……un disastro!)trovo un sw che si chiama ToDO che “garantisce” la sincronizzazione con outlook. la compro, la installo, alla fine di tutto sto cinema viene fuori una scritta sul telefono che mi dice: questo è il codice da inserire nel sw desktop?!?!?…..non esiste nessun sw desktop!!!!….rifaccio la procedura per l’assistenza (durata media tra richiesta e contatto 24 ore….anche perche il loro numero tel. 199, a pagamento, è sempre costantemente indisponibile). mi richiama una gentile signorina alla quale rifaccio la storiella, come prima risposta mi dice che “loro” non sono responsabili dei prodotti delle “terze parti” (però te lo vendono loro nell’app-store!!) e mentre mi dice che “adesso vediamo cosa si può fare per sincronizzare l’I-phone con le attività di outlook, cade la linea (non so se l’ha fatto apposta…) e da allora non ho più avuto nessun contatto….il livello di angoscia è molto superiore a quello che si ha leggendo “Il processo” di Kafka!!!
    dalla personale esperienza, mi sembra che questo mondo circondato da un alona di “quasi-santità” sia solo una grande fregatura per pupazzi-di-carne-senza-cervello….che SCHIFO…..altro che 1984 di Orwell, qui siamo andati molto oltre, questi qua con la scusa della libertà-in-mobilità (ma libertà di cosa…..solo di riempirsi la testa di cagate!) stanno schiavizzando il mondo……
    invito tutti ad una riflessione sul perchè la “gente” (che siamo noi) ha sempre bisogno di qualche “idolo”…..forse perchè in questo mondo di “numeri” crediamo che ci possa affrancare da un’esistenza piatta….mentre tutto ciò non fa nient’altro che manifestare questa generale “esaltazione della mediocrità” di cui tutti siamo pervasi……….fanculo apple!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo è uno dei pochi siti web rimasti al mondo che non richiede di lasciare dati personali, quindi per favore, non inserire dati personali nei commenti.
L'email non è obbligatoria. Usa uno pseudonimo al posto del nome. Oppure usa un nome, ma non il tuo. Non scrivere la tua città, il tuo numero di telefono, il nome del tuo cane, il tuo numero di carta di credito. Se proprio non riesci a farne a meno, sappi che potrei censurare il tuo commento se contiene informazioni personali.
I tuoi dati verranno trattati secondo quanto descritto nella policy privacy del sito.

© 2019 Luigi

Theme by Anders NorenUp ↑