Luigi

Versione in ricostruzione

La Psicologia Femminile: Lo studio.

E’ incresibile quante cose si possano notare per puro caso. Oggi in treno discutevo con un mio amico, e ho realizzato che avevo un’altra mezza badilata di roba da scrivere sulla psicologia femminile per quanto riguarda lo studio. E indovinate un po’? Lo faccio.

Forse è perchè frequento la facoltà di informatica e lì non vedo spesso esemplari di donne di sesso femminile, ma mi ero davvero scordato di come sono le ragazze quando studiano. E qui parliamo di quelle che quando studiano lo fanno sul serio, e hanno anche degli ottimi risultati. Immaginate per un attimo di essere un uomo (se già non lo foste) e di frequentare un corso insieme ad una donna in una qualunque aula universitaria (la cosa non dovrebbe richiedere più sforzo di quanto non ne richieda a me). Come mi faceva notare il mio amico Elton, una qualunque donna compagna di corso seguirà esattamente la stessa lezione che stiamo idealmente seguendo noi e starà sentendo le stesse parole pronunciate dallo stesso professore, ma non c’è assolutamente paragone che tenga: riusciranno comunque a prendere appunti meglio di noi. Con due mani qualunque donna è in grado di tenere in mano almeno quindici penne colorate e può passare dall’una all’altra con la stessa incredibile semplicità con cui riesce a trascrivere esattamente (ed incredibilmente) le parole del professore, mentre gli altri arrancano cercando di ricostruire una frase dopo essersene persi una buona metà cercando di correggere la prima parte che avevano trascritto (male). Così, dopo un paio d’ore passate a fare gli scrivani, potremo confrontare un foglio sgualcito scritto in monocromia (o al massimo bicromia) pieno di cancellature di un òmo medio, con un magnifico foglio risplendente di luce propria scritto in Lucida Handwriting grandezza 12 giustificato in quadricromia, con grafici e immagini in carta fotografica Epson alta qualità.

Questo è uno dei piccoli miracoli che le donne sono in grado di fare. Personalmente, neanche in quindici anni riuscirei a scrivere una pagina vagamente simile a certe opere che ho visto, considerando che non sono neanche in grado di tracciare una riga dritta su un foglio a quadretti utilizzando due squadre. Ma loro non ne sono soddisfatte. Infatti non si sognerebbero neanche di studiare su di una porcheria simile, non sia mai! Prima di studiare gli appunti vanno riscritti. RISCRITTI? E perchè? Semplice! Sono brutti, e vanno rivisti per poter finalmente diventare gli Appunti. Una volta passata la fase di riscrittura (fase in cui nessuno, sebbene munito di microscopio, è mai riuscito a vedere un singolo cambiamento dal prima al dopo) gli Appunti possono finalmente svolgere il loro lavoro di portatori di ansia, accompagnando le notti con tachicardie varie fino a qualche giorno prima data dell’esame.

Giunti a questo punto, gli squilibri da agitazione non saranno più ignorabili, e prima o poi sarete tutti portati a fare una qualche domanda sullo studio. Grosso sbaglio. Perchè tanto è inutile, la risposta è sempre la stessa, e cioè che non ha studiato. E non ha studiato significa: “non ho terminato di ripetere per la ventiseiesima volta l’ultimo paragrafo facoltativo del capitolo che il professore ha detto che non ci chiederà“.

E non venitemi a dire anche che sono stato cattivo, perchè su questo articolo proprio non mi sembra!

6 Comments

  1. Ma no, dai, io riscrivo gli Appunti perché così memorizzo meglio, mica perché erano scritti male prima :mrgreen: No, davvero. Giuro. Non mi credete?

  2. no… io non tui credo! 😛

  3. Io prendo appunti, poi a casa li riscrivo, poi prendo il libro e faccio la sintesi. Poi riscrivo in bella la sintesi del libro. Poi riscrivo gli appunti riscritti e RI-riscrivo gli appunti integrandoli con la sintesi ri-scritta del libro.
    Poi coloro tutto, e riscrivo tutto al computer per condividere con i colleghi.

    Ah…sono donna!

  4. Io non prendo appunti durante la lezione, solo i punti essenziali… la scaletta della lezione 😕 e faccio lavorare la chiavetta mp3. Poi finita, la lezione, metto le cuffie e con tutta calma estrapolo le parti essenziali dalla registrazione :mrgreen:

  5. Concordo con chi ha detto che gli appunti vanno riscritti esclusivamente per memorizzarli. Ammetto, però, che alcune creature (dicasi) appartenenti al genere femminile lo facciano per la loro mania di precisione, con la quale pensano di governare il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo è uno dei pochi siti web rimasti al mondo che non richiede di lasciare dati personali, quindi per favore, non inserire dati personali nei commenti.
L'email non è obbligatoria. Usa uno pseudonimo al posto del nome. Oppure usa un nome, ma non il tuo. Non scrivere la tua città, il tuo numero di telefono, il nome del tuo cane, il tuo numero di carta di credito. Se proprio non riesci a farne a meno, sappi che potrei censurare il tuo commento se contiene informazioni personali.
I tuoi dati verranno trattati secondo quanto descritto nella policy privacy del sito.

© 2019 Luigi

Theme by Anders NorenUp ↑