Luigi

Versione in ricostruzione

Ontologicamente solo.

Convegno di filosofia.

Testa piena di tante parole astratte, alcune in greco, altre in latino, ma di concetti ne sono entrati pochi. Speriamo domani sia un po’ meglio.

In compenso c’è stato un ragazzo da Caltanissetta, che alla fine degli interventi dei relatori è salito sul palco con la sua cartellina, e ha praticamente intavolato una quarta relazione, cercando di competere in termini di linguaggio e di modi, con i professori universitari che hanno parlato prima di lui.

Genio incompreso, per lo meno due risate ce le ha regalate.

Tornato a casa, ho trovato l’armata delle nonne con la donna delle pulizie a casa ad aspettarmi. I miei se ne sono andati una settimana, e mia nonna che fa? Chiama la donna delle pulizie OGNI SANTO GIORNO, per lavare, lustrare, lucidare, spazzare, qualunque cosa.

E io che pensavo finalmente di poter stare in pace, mi sono ritrovato tutto lo squadrone di pulitrici ogni pomeriggio a girare per casa passando l’aspirapolvere nella stanza dove studio, esattamente quando studio. Perchè pensare di pulire quella stanza quando sono in palestra è troppo complesso. Al di là delle loro capacità. Oppure hanno studiato ogni loro mossa nei minimi dettagli per rompermi i maroni il più possibile.

Oggi è partita anche Lily, in viaggio verso terre che presumibilmente mai vedrò se non grazie alle sue fotografie e alla cartolina che spero mi manderà.

Cioè, diciamo le cose come stanno. Mi ha sempre mandato una cartolina dai posti da sogno che andava a visitare, solo quest’estate non ho ricevuto nessuna cartolina dal mare (che non sarà stato un posto da sogno come questi dove va, ma è comunque una località tutto rispetto!) delle quattro che ha detto di avermi spedito e per le quali mi ha chiesto svariate volte l’indirizzo.

Ci può anche stare, insomma, io non sono stato molto bravo con le cartoline con lei. Non glie ne ho mai spedite… Davvero non sono stato bravo. Quest’anno però mi sono impegnato, ricordo di averle scritto una bella cartolina. Non sono sicuro di cosa ci fosse scritto, ma ricordo che mi ci ero impegnato.

E lei ora se n’è andata.

I miei sono via da una settimana.

La Nily parla sempre del suo prossimo viaggio a Parigi…

Mi sento davvero solo.

2 Comments

  1. Ma la vuoi smettere???
    ci sono io, non ti basto? 😀

  2. Non preoccuparti….. un giorno andremo in quei posti bellissimi anche noi… un giorno…..
    E quando ci chiederanno come siamo stati noi risponderemo con aria da nobiluomo… mah !!, pensavo meglio… ho visitato luoghi assai più interessanti lo scorso anno!!!!

    Ciao !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo è uno dei pochi siti web rimasti al mondo che non richiede di lasciare dati personali, quindi per favore, non inserire dati personali nei commenti.
L'email non è obbligatoria. Usa uno pseudonimo al posto del nome. Oppure usa un nome, ma non il tuo. Non scrivere la tua città, il tuo numero di telefono, il nome del tuo cane, il tuo numero di carta di credito. Se proprio non riesci a farne a meno, sappi che potrei censurare il tuo commento se contiene informazioni personali.
I tuoi dati verranno trattati secondo quanto descritto nella policy privacy del sito.

© 2019 Luigi

Theme by Anders NorenUp ↑