Versione in ricostruzione

Temi-SMS in Inghilterra.

Oggi avrei millemila altre cose di cui parlare, volendo, ma ho letto questo articolo su Punto-Informatico e ne sono rimasto inorridito, pertanto ve lo ripropongo.

Nelle scuole inglesi approvato lo slang SMS
Le abbreviazioni tipiche dei messaggini non saranno più considerate errore. Anzi.


Edimburgo – La Gran Bretagna ha detto sì al gergo degli SMS negli esami scolastici. Gli studenti che inseriranno, nei loro scritti, frasi in forma estremamente contratta ed espressioni tipiche degli SMS non rischieranno più le sottolineature rosse o blu, poiché se dimostreranno di conoscere la grammatica, lo slang “cellulare” sarà ammesso.

I 160 caratteri degli SMS, dunque, fanno letteralmente scuola. Ne parla lo Yorkshire Post Today, che riporta come la Scottish Qualifications Authority (SQA), l’ente che sovrintende alla verifica degli esami e al rilascio degli attestati scolastici, preveda un riconoscimento didattico (un punteggio superiore) agli studenti che si esprimono con originalità nei propri temi, pur riconoscendo che un corretto inglese porterebbe loro più frutto, culturalmente parlando.

L’onorevole Murdo Fraser, leader dei conservatori scozzesi, lancia però un allarme: “Che futuro ha la nostra lingua, se consentiamo ai nostri ragazzi di fare uso di queste strutture così inappropriate? Non c’è da meravigliarsi se nelle aziende si rilevano sempre più lamentele per il modo inadeguato che i neodiplomati hanno di esprimersi”.

Sempre nel Regno Unito è nata l’idea di un progetto pensato per agevolare l’apprendimento delle materie per gli studenti, attraverso la compressione di pere di letteratura in formato SMS.

D.B.

4 commenti

  1. nily

    sconvolgente!!!! 😮 😯

  2. Moige slayer

    adesso venderanno un software che decripta quel parlato minimo Oo

  3. Luigi

    Ma lo sai che è un’idea geniale? 😯
    Quasi quasi… 😀

  4. Moige slayer

    bhe, sperano che si possa usare nei forum e chat 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo è uno dei pochi siti web rimasti al mondo che non richiede di lasciare dati personali, quindi per favore, non inserire dati personali nei commenti.
L'email non è obbligatoria. Usa uno pseudonimo al posto del nome. Oppure usa un nome, ma non il tuo. Non scrivere la tua città, il tuo numero di telefono, il nome del tuo cane, il tuo numero di carta di credito. Se proprio non riesci a farne a meno, sappi che potrei censurare il tuo commento se contiene informazioni personali.
I tuoi dati verranno trattati secondo quanto descritto nella policy privacy del sito.

© 2022 Luigi

Tema di Anders NorenSu ↑