Luigi

Versione in ricostruzione

Ritorno alla routine.

Si approssima la scuola.

Ancora.

Ed arriva il momento di fare una breve riflessione sull’estate, ormai alle spalle, sull’anno scolastico che sta per iniziare e che non si prospetta facile, e di condire il tutto con un po’ di nostalgia, che ci sta sempre bene.

Mancano ormai tre giorni prima che ricominci quella bagarre di stress ed esaurimenti nervosi chiamata scuola. Mi ritengo anche fortunato visto che c’è gente che ha già cominciato da qualche giorno, ma siamo più o meno tutti sulla stessa barca.

Tiriamo le somme prima di buttarci con la voglia di un bradipo nel mezzo del pisolino pomeridiano, in un altro anno di scuola.

L’estate innanzi tutto.

Beh, sono stato al mare, cosa che la mia famiglia non ha fatto, e ho passato 6 giorni in compagnia di un mio grande amico, ridendo come due imbecilli per tutte le cose assurde che ci sono capitate in così poco tempo. Senza dubbio uno dei momenti migliori dell’estate, nonostante la stanchezza che ci ha accompagnato per un paio di giorni al rientro.

Il fattore scuola quest’estate è stato quasi nullo, nel senso che non ho avuto voglia/modo/tempo di fare quasi niente, a causa della mia decisione (sbagliata) di mettere altre cose prima della scuola. Me ne assumo le responsabilità, in questo anno fondamentale per la mia carriera. Ah, colgo l’occasione per ringraziare per la commissione mista. 😐

Credo che queste siano le due cose più positive dell’estate.

La situazione sentimentale è sul disastrato stabile, quella cogli amici si sta un po’ rimettendo in sesto, quella economica è terribile… Ma io sono ottimista.

Il motivo di preciso non lo so, ma non importa, una volta tanto sono ottimista, meglio così.

Un paio di sere fa ho tentato il suicidio con 600 grammi di Yoghurt da bere, nel tentativo di verificare l’esattezza del detto “Chi vive sperando muore cagando”, ma invece non solo non sono morto, ma non sono neanche andato in bagno. Ho un’altra bottigliona di la, magari domani ci riprovo…

Ah, per la cronaca, sono stato coi miei compagni alla sagra della cipolla, e ne ho mangiata talmente tanta che non potrei baciare una ragazza per mesi.

E no, nonostante mangi così tanto, non sono ingrassato neanche un po’. Invece avrei dovuto. Ne manca sempre un pezzo.

1 Comment

  1. Bhe,un’estate praticamente identica alla mia.. 😀
    …buon inizio scuola 😡

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo è uno dei pochi siti web rimasti al mondo che non richiede di lasciare dati personali, quindi per favore, non inserire dati personali nei commenti.
L'email non è obbligatoria. Usa uno pseudonimo al posto del nome. Oppure usa un nome, ma non il tuo. Non scrivere la tua città, il tuo numero di telefono, il nome del tuo cane, il tuo numero di carta di credito. Se proprio non riesci a farne a meno, sappi che potrei censurare il tuo commento se contiene informazioni personali.
I tuoi dati verranno trattati secondo quanto descritto nella policy privacy del sito.

© 2020 Luigi

Theme by Anders NorenUp ↑