Luigi

Versione in ricostruzione

Riapertura per la fine dell’anno.

Sembrava impossibile, ma ce l’ho fatta!

Ci si sono messi un Nokia Point ed un centro assistenza IBM, nonchè un aggiornamento del firmware e un crash improvviso di XP, ma sono riuscito comunque a finire il lavoro: il blog è stato aggiornato!

Che cosa accade se mentre si stanno aggiornando i files di WordPress sul proprio spazio web, inavvertitamente si sfiora il cavo dell’alimentazione del pc, che viene via come se non fosse neanche stato conficcato nella presa?

Accade che proprio il giorno prima avevo portato il mio bel Nokia 7710 al Nokia Point del capoluogo, per fargli fare un bell’aggiornamento software e per fargli controllare la levetta per la rimozione del cover, che mi si era piegata il giorno di Natale. Presentando il cellulare alla signorina del Nokia Point, ho spiegato che mi si era quasi rotta quella levetta, lei ha preso in mano il telefono e ha ribattuto: “”Questa non è QUASI rotta, questa E’ rotta”, e con un colpo netto, l’ha finita di rompere.

La mia espressione in quel momento è stata di assoluto stupore, poi mi ha spiegato che me l’avrebbe passata come in garanzia, anche se si vedeva che ero stato io a romperlo. Beh, avrei voluto ben vedere, fino al momento prima che lei la staccasse, si reggeva perfettamente!

Torniamo avanti di un giorno, quando sto simpaticamente aggiornando i files di wordpress, mentre fuori c’è una simpatica nevicata che non mi permetteva di andare a recuperare il telefono. Staccando quel filo, ovviamente il portatile si è spento, ma non ci ho visto niente di strano, è capitato parecchie volte che si staccasse la presa, per colpa mia, da sola o per colpa della gatta che ci si divertiva. Questa volta però Bill Gates ha deciso che doveva essere diverso, infatti Windows XP non si è più riavviato, perchè il file C:\Windows\System32\Config\SYSTEM se n’era andato per sempre. Telefonando al tecnico scopro che non è una cosa da poco, in quanto quel file è molto importante per l’intero sistema operativo, e che quindi mi tocca eseguire un ripristino dello stesso.

Ripristino che non posso fare, perchè col portatile IBM non è stato fornito un CD, ma Windows era solo precaricato sull’hard disk. Mi suggerisce allora di passare domani in ufficio, dove lui non ci sarebbe stato, per farmi dare una mano, e visto che dovevo andare al Nokia Point e che i due posti sono vicini, non mi sono fatto molti problemi.

Ritiro il telefono e passo al centro riparazioni IBM, dove gentilmente mi appioppano un cd di windows e mi dicono di fare da me a casa. Uscendo dal negozio mi prende lo schiribizzo di controllare la versione software del cellulare, e scopro che è rimasta la stessa… Torno al Nokia Point dove mi dicono di lasciarlo e di tornare a prenderlo il giorno seguente, ma in seguito ad un paio di rimostranze arriviamo all’accordo che aspetto una mezz’oretta.

Tornato a casa, tento questo ripristino di Windows XP, ma poco dopo cominciano i problemi: come prima cosa il programma non ha alcuna intenzione di accettare la product key che è incollata sotto al portatile, e allora telefono nuovamente all’assistenza IBM, dove mi dicono che il codice non viene accettato perchè la versione che mi hanno dato su cd è diversa. Mi danno quindi una product key provvisoria, solo per il ripristino, dopo il quale dovrò telefonare alla Microsoft per ri effettuare la registrazione con la mia product key. Che palle!

Inserisco questa product key provvisoria e l’installazione riparte, ma poco dopo iniziano degli errori di file mancanti, che non si trovano da nessuna parte… Riesco a recuperarne qualcuno, ma altri file importanti non vengono installati e alla fine, quando arriva il momento di tirare su Windows, l’installazione si blocca. Spengo, riaccendo, premo qualche tasto, e alla fine riesco a rivedere l’azzurra luce del mio desktop, anche se il sistema era fortemente instabile. Decido allora di fare un bel backup e di formattare tutto. Dopo 4 cd di foto, video, testi e programmi, vado in palestra e al ritorno lancio il “Ripristino contenuto iniziale dell’elaboratore”, e dopo qualche conferma, parte una procedura automatizzata spiazzante che vede susseguirsi una copia dei dati precaricati, un format, decine e decine di unzip da dos, l’installazione, l’avvio e la successiva installazione e configurazione di una qualche decina di programmi con altri 4 ravvii, e (finalmente), windows torna come nuovo.

Dopo aver reinstallato service packs, antivirus, firewall, e programmi vari (che avevo nei 4 cd, perchè a doverli scaricare di nuovo da internet avrei beccato 64 trojan, 752 virus e qualche tonnellata di worm solo prima di riuscirne a installare uno), e finalmente sono tornato online.

In seguito ho provveduto a finire l’update di WordPress, di cui voi faticherete ad accorgervi, ed ho inserito un simpatico preload delle pagine.

Nel frattempo, ho anche vinto una competizione indetta nel forum di supporto di Messenger Plus!, e sono quindi un utilizzatore di Windows Live Messenger (Beta). Olè.

C’è altro che deve succedermi per quest’anno?

1 Comment

  1. Ecco cosa deve succederti ancora.. devi re-incontrarmi..
    BwaHUawHuawhwaUhauWHuAWHu :mrgreen:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo è uno dei pochi siti web rimasti al mondo che non richiede di lasciare dati personali, quindi per favore, non inserire dati personali nei commenti.
L'email non è obbligatoria. Usa uno pseudonimo al posto del nome. Oppure usa un nome, ma non il tuo. Non scrivere la tua città, il tuo numero di telefono, il nome del tuo cane, il tuo numero di carta di credito. Se proprio non riesci a farne a meno, sappi che potrei censurare il tuo commento se contiene informazioni personali.
I tuoi dati verranno trattati secondo quanto descritto nella policy privacy del sito.

© 2020 Luigi

Theme by Anders NorenUp ↑