Versione in ricostruzione

Un nefasto paio di jeans

I tuoi jeans preferiti possono trasformarsi nel tuo peggior nemico…
I miei l’hanno fatto oggi, fate attenzione!

Sembrava una giornata positiva oggi, su 5 ore di lezione, 3 abbiamo visto un film ed un documentario, e le ultime due lavorato in gruppi per un progetto… Niente male!
I primi segni della rovina che stava per sopraggiungere, ci sono stati appena finito il film, quando il mio cellulare è inspiegamilmente scivolato fuori dalla tasca dei jeans dove era stato accuratamente riposto, ed è caduto di piatto sul pavimento, facendo un certo rumore.
Quello era solo un preavviso.
All’uscita, quando dopo ben quaranta minuti di attesa, è arrivato il mo autobus, sono riuscito stranamente a fiondarmi dentro tra i primi, così da non dover lottare per riuscire ad entrare quando l’autista avrebbe cercato di chiudermi fuori, e magari sarei pure riuscito ad accaparrarmi un posto a sedere non appena qualcuno se ne fosse andato. Che bello!
Il caso ha voluto che quel qualcuno che se n’è andato, si trovasse su uno dei posti più stronzi di tutto l’autobus: il posto subito dietro la ruota.
Gli autobus normali hanno il pavimento piano, ma qua non si usano autobus normali, infatti dove c’è quella ruota, il pavimento è rialzato e io (che non sono propriamente uno gnomo) non c’entro!
Infatti per poter entrare a sedere li, dovevo accartocciare le gambe e tenerle lateralmente, occupando anche un’altra metà di sedile.
Mi trovavo appunto in questa posizione da contorsionista quando ho sentito che la mia tasca destra aveva lasciato cadere per la seconda volta il mio Nokia 6260.
Nokia 6260 che avrebbe potuto benissimo fermarsi sul sedile, ma invece ha preferito continuare la sua corsa infilandosi nella fessura tra il sedile e la carrozzeria dell’autobus.
Sempre a partire da quella posizione complicata, ho allungato un braccio (senza poter guardare, perchè non ci riuscivo) e a tastoni ho raggiunto, afferrato e tratto in salvo il mio cellulare.
Beh, tratto magari sì, in salvo invece proprio no!
Sulla parte esterna del cellulare campeggia ora uno “Sbreco grosso come ‘l tevere” e direi pure profondo il doppio.
Stavo per urlare qualche imprecazione in aramaico antico, ma mi sono trattenuto mordendomi la lingua.
Il mio bellissimo Nokia 6260! 😥 La luce dei miei occhi! 😥 La suoneria delle mie orecchie! 😥
Rigato.
E che rigatura poi!
Incazzato come un’ape sono tornato a casa, e mentre stavo scrivendo un testo in Inglese con dei miei compagni, seduto alla scrivania, dalla tasca sinistra dei jeans, precipita in terra il mio bellissimo portachiavi di Swarosvki, stuccandosi in due parti.
Più tardi decido di tentare di ricomporre il mio portachiavi (ricordo del viaggio in Austria ed acquistato al Museo Swarosvki 😥 ) con qualche goccia di Super Attak!
Vado in cucina e dispongo sul tavolo il rotolo dello scottex™, le due parti di portachiavi e la boccetta di Super Attak, mi accingo a svitare il tappo.
Un giro.
Due giri.
Tre gi…STACK!
Il pennellino del Super Attak e rimasto fossilizzato nella massa collosa che si è condensata e rappresa e quando ho tolto il coperchio, si è staccato dal bastoncino.

Ho deciso che i miei jeans preferiti posso anche regalarli a Tsuyuha ora… -_-

4 commenti

  1. Khiko

    Olè!
    A prescindere dal fatto che il tuo cellulare sia Euro Ncap in quanto a crash test, vorrei chiederti per quale fenomeno fisico, le tasche dei tuoi jeans si sono trasformate in mortai, ejettando tutto quello che si trova al loro interno…:mrgreen:
    Oltretutto noto con piacere che la pratica di uccidere per un posto a sedere su un autobus, non è solo nostra prerogativa 😀 …Dio, quando prendo il 16 alle 13.20, con i marmocchi delle medie che girano in branchi a mò di iene e le vecchie che abbaiano per un posto, a volte credo davvero che senza quel giubbotto in kevlar, potrei nn farcela…:lol:

  2. Tsuyuha

    Oddio, povero il mio luigi preferito 🙁 giornata tremenda… ma perchè proprio a me i jeans scarognati??? Ti do i miei che sono più fortunati? 🙂
    Su su… spero oggi sia andata meglio!!

  3. nily

    mi dispiace…ma mica saranno i jeans che volevi far mettere a me, vero?
    in ogni caso scusa per questo periodo. sto sotto un camion.
    un bacio!

  4. Luigi

    No Nily, tranquilla, non erano quelli, anche perchè penso che non siano abbastanza fashion per te 😛

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo è uno dei pochi siti web rimasti al mondo che non richiede di lasciare dati personali, quindi per favore, non inserire dati personali nei commenti.
L'email non è obbligatoria. Usa uno pseudonimo al posto del nome. Oppure usa un nome, ma non il tuo. Non scrivere la tua città, il tuo numero di telefono, il nome del tuo cane, il tuo numero di carta di credito. Se proprio non riesci a farne a meno, sappi che potrei censurare il tuo commento se contiene informazioni personali.
I tuoi dati verranno trattati secondo quanto descritto nella policy privacy del sito.

© 2021 Luigi

Tema di Anders NorenSu ↑