Ci sono poche persone capaci di farmi saltare i nervi in breve tempo. Di solito ho tempi di sopportazione abbastanza lunghi.

Oggi non ho perso la calma neanche quando, parcheggiando la cinquecento, sono finito in retromarcia contro un muretto che veniva contromano. No, non ho perso la calma. Non ho spiccato quella corona di santi che avevo lì sulla punta della lingua. Non ho bestemmiato tutte le divinità che avevo a portata di mano. Non bestemmio, ma sarebbe stata una buona occasione per iniziare. E tanto no, ho mantenuto la calma. Ma lei, lei sì che sa come farmi scappare la pazienza.

Lily.

Continue reading