Sono le undici e quarantanove (ora in cui inizio a scrivere il post), sono appena tornato a casa da un compleanno per niente eccitante e non ho niente da fare. Non ho neanche sonno, manca qualcosa.

O meglio, manca qualcuno. E la gatta sta dormendo.

Continue reading