Luigi

Versione desertica

Quindici scuse per non fare qualunque cosa.

Non so se sia effettivamente la carenza di argomenti o l’assenza di voglia di trattare i suddetti argomenti, ma avevo in mente di provare a spremermi le meningi per fornirvi un set di scuse pronte per ogni evenienza. Alcune di queste le ho utilizzate prima io, e posso dirvi che funzionano abbastanza. Vi saranno sicuramente utili per togliervi di torno qualcuno di antipatico, fatene buon uso.

Scuse brevi

Utilizzatele per scusarvi di un breve ritardo di 5/10 minuti. Sarà dimenticato in un attimo.

  1. Non è stata colpa mia, ma il treno ha ritardato di nuovo per colpa dei procioni sulle rotaie. (Grazie a @Flying_Caper per avermi dato l’idea)
  2. Scusa tanto davvero, ma venendo qua sono incappato in quella nuova rotatoria ovale che stanno costruendo qua vicino, e non ho resistito: ho fatto quattro giri.
  3. Scusa il ritardo, ma mentre uscivo di casa mi sono ricordato che era da un sacco che non pulivo la serratura della porta, e allora ho preferito farlo prima di scordarmi di nuovo.
  4. Mi dispiace, ma da quando ho imparato a leggere le mani passo un sacco di tempo al bagno, e non mi sono accorto di essere in ritardo.
  5. Mi dispiace di averti fatto aspettare, ma sai che ho il vizio di mangiare le penne? Beh mi era rimasto un tappo tra le gengive e ho voluto toglierlo prima di uscire.

Scuse grosse

Comode per dare buca ad una vostra amica quando vi inviterà a vedere un insipido film tutto in rosa.

  1. Domani sera? Non posso proprio, devo pettinare uno gnu.
  2. Domenica mattina? Verrei volentieri, ma devo grattugiare un blocco di granito e ho paura che se non inizio presto mi ci vorrà tutto il giorno.
  3. Non credo di fare in tempo, devo aiutare nonna a rilegare di nuovo l’elenco telefonico perchè il cane le ha mescolato tutti i fogli.
  4. Non penso di poter venire, ho le semifinali del campionato di srotolatori di carta igienica, e non so quanto dureranno.
  5. No davvero non posso, domani devo fare il bagno al panda. Te l’ho detto vero che mi hanno regalato un panda?

Scuse in corner

Servono per liberarvi all’ultimo momento da qualunque impegno.

  1. Pronto? Scusami ma non posso venire stasera, ho appena fatto cadere il puzzle di mia sorella e se non lo ricompongo prima che torna si arrabbierà moltissimo!
  2. Scusami se ti do buca all’ultimo momento, ma mi ero proprio dimenticato che oggi fosse l’anniversario di quando mio cugino ha aperto la sua fabbrica di cannucce, e si offenderebbe se non andassi al rinfresco.
  3. Abbi pazienza, ma il cane ha fatto cadere il vaso con la mia collezione di biglie! Finchè non le ritrovo tutte non posso uscire!
  4. Non era previsto, ma mi sono messo giocare a Monopoli al telefono con mio zio che vive in America e finchè non finisce la partita non posso uscire. No che non posso, se no lui bara!
  5. Scusa, mi è appena piombato in casa un venditore di enciclopedie. e siccome non mi va di prendere cantonate, finchè non avrò esaminato la correttezza di tutte le voci listate non posso uscire. Siamo al tomo E, non dovrebbe volermici molto, voi intanto andate, poi vi raggiungo.

1 Comment

  1. carmelo oteri

    5 aprile 2018 at 5:48 pm

    a volte credi di avere dei veri amici ma ti ritrovi solo gente poco seria e forse solo a convenienza pazienza che figura di merda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo è uno dei pochi siti web rimasti al mondo che non richiede di lasciare dati personali, quindi per favore, non inserire dati personali nei commenti.
L'email non è obbligatoria. Usa uno pseudonimo al posto del nome. Oppure usa un nome, ma non il tuo. Non scrivere la tua città, il tuo numero di telefono, il nome del tuo cane, il tuo numero di carta di credito. Se proprio non riesci a farne a meno, sappi che potrei censurare il tuo commento se contiene informazioni personali.
I tuoi dati verranno trattati secondo quanto descritto nella policy privacy del sito.

© 2018 Luigi

Theme by Anders NorenUp ↑