Luigi

Versione desertica

La psicologia femminile: L’informatica.

Per aver vinto 5 a 4 il sondaggio del blog, l’argomento di questo articolo sarà la psicologia femminile. La carenza di articoli fino ad oggi è da imputarsi al fatto che non avrei potuto scrivere un altro articolo di argomento diverso rispetto a quello votato dal sondaggio, e che non ero ancora ispirato per scrivere questo. Comunque, vediamo cosa ne esce. Ah sì, sono le quattro, quindi abbiate pazienza per quello che sarà il risultato finale.

Vuoi per passione, vuoi per “lavoro”, spesso anche le donne mi chiedono consigli per quanto riguarda l’informatica. Il che altrettanto spesso raggiunge livelli tragicomici. Vi porterò qualche esempio, e cercheremo di capire perchè le donne in media non riescono ad avere un rapporto sereno con questo scatolotto con i tasti.

E allora vediamo con qualche esempio accaduto realmente, prima di andare ad indagare il rapporto Computer-Donna. Ora, vi farò leggere una conversazione avvenuta su Windows Live Messenger tra me ed una mia amica, e che vi posso assicurare non è l’unica conversazione di questo tipo, e che non si tratta di un caso isolato, o di un problema mentale di questa persona.

Il tema è l’antivirus. Ora, già se il computer può creare qualche problema, l’antivirus manda davvero in panico. Sarà il nome minaccioso, che contiene la parola virus, o forse la lunghezza del nome stesso, ma l’antivirus miete anche vittime illustri.

Il problema della mia amica, era dover scaricare la versione gratuita di Avast!, un antivirus abbastanza noto, ed usato anche dal sottoscritto. Come noterete ho utilizzato toni taglienti, ma non riesco a tollerare il comportamento di certe fin troppe persone che quando non si sentono sufficientemente preparate su un argomento, si sentono autorizzate a disattivare il cervello, ed a fare per questo domande idiote.

(14:06:50) Ragazza ti ha appena inviato un trillo!
(14:01:10) Ragazza dice:  wewe ci sei mi servirebbe un favore
(14:01:27) Luigi dice:  ti costerà molto caro
(14:01:34) Ragazza dice:  scemo
(14:01:44) Ragazza dice:   il fatto è che mi è scaduto l’antivirus
(14:02:15) Luigi dice:  che antivirus?
(14:02:37) Ragazza dice:  avevo avast
(14:03:09) Luigi dice: avast è gratuito, puoi rinnovare la licenza gratis.
(14:03:38) Luigi dice:  www.avast.com <- cerca avast 4 home edition e ti darà il modulo per rinnovare la licenza
(14:05:57) Ragazza dice:  aspetta che se ho bisogno ti richiedo che sto incappata prorio hi
(14:06:25) Ragazza dice:  allorA QU ce
(14:06:35) Ragazza dice:  sia vavst 4
(14:06:43) Ragazza dice:  che avast 4 home pro edition che devo fa
(14:06:56) Luigi dice:  avast 4 home
(14:07:30) Ragazza dice:  e mo ci stanno un aserie di avast 4 home…AIUTOOOOOOOOO
(14:08:01) Ragazza dice:  CHE DEVO FA
(14:09:24) Luigi dice:  dimmi qualcosa di più, non ho idea di che cosa significa “una serie di avast” è troppo generico
(14:09:49) Ragazza dice:   ma perche nn vai sul sito anche tu e vedi  sta:
(14:10:04) Ragazza dice:  avst 4 professional edition
(14:10:11) Ragazza dice:  avast 4 home edition
(14:10:20) Ragazza dice:  avast in v.4.8
(14:10:23) Luigi dice:  ma se ti ho appena detto avast 4 home °_°
(14:10:31) Ragazza dice:  a …
(14:11:04) Ragazza dice:  poi download giusto
(14:11:18) Luigi dice:  no, tu ce l’hai già avast, devi attivare la licenza
(14:11:48) Ragazza dice:  ma qua mi dice solo dawnload e registrazione
(14:11:55) Luigi dice:  e allora sarà registrazione
(14:12:54) Ragazza dice:  ma sei sicuro ma mi dice di mettere i mieie dato e che poi avro tutte le novita del mondo avast
(14:13:28) Ragazza dice:  ce scritto:
(14:13:46) Ragazza dice:  SONO UN UTENTE REGISTRATO E LA MIA REGISTRAZIONE è SCADUTA
(14:13:51) Ragazza dice:  VORREI RINNOVARLA
(14:13:57) Ragazza dice:  sara qst
(14:14:03) Luigi dice:  dai che ci siamo!
(14:14:11) Ragazza dice:  nn sfottermi
(14:15:04) Ragazza dice:  mi dice di inserire l’indirizzo…ma di che di csaa
(14:16:13) Ragazza dice:  mo è arrivata una maiòl
(14:16:14) Ragazza dice:  mail
(14:16:29) Luigi dice:  e dentro ci sta la nuova chiave di attivazione
(14:16:39) Ragazza dice:  asp che te la invio anche a te e mi dici
(14:17:57) Ragazza dice:  arrivato
(14:19:16) Ragazza dice:  ma ti è arrivata la mial
(14:19:18) Ragazza dice:  mail
(14:19:25) Luigi dice:  ma che ci faccio io con la mail?
(14:19:34) Ragazza dice:  e leggile e mi dici che devo fa
(14:20:02) Luigi dice:  oh ma è scritta in Italiano eh, sai leggerla pure tu
(14:20:27) Luigi dice:  è pure spiegata bene
(14:21:21) Ragazza dice:  ho fatto tutto…
(14:21:28) Ragazza dice:  mo cm si fa a vedere se è attiva
(14:21:46) Luigi dice:  quando inserisci la licenza te lo dice mi pare
(14:21:56) Ragazza dice:  no mi dice sono  è corretta
(14:21:58) Ragazza dice:  e basta

A pochi giorni di distanza, un’altra ragazza con lo stesso problema mi chiede nuovamente una mano. No, non ho mancato occasione per farle notare che mi stava ponendo domande idiote nella speranza che se ne rendesse conto, e smettesse di farmele. Ma non perchè occorra essere studenti di informatica, ma perchè basta leggere quello che ci si trova davanti, e capirne il significato. Davvero! E’ tutto così semplice!

(15.04) Seconda Ragazza:    sto sulla pagina
(15.04) Seconda Ragazza:    ma nn so dv cliccare
(15.05) Luigi:    io propongo su download… tu che dici?
(15.06) Seconda Ragazza:    buona idea!!
(15.45)    Hai appena ricevuto un trillo da Seconda Ragazza.
(15.46) Luigi:    ?
(15.46) Seconda Ragazza:    piango
(15.46) Luigi:    ?²
(15.47) Seconda Ragazza:    aha
(15.47) Seconda Ragazza:    aiutami 2 secondi please
(15.47) Seconda Ragazza:    uuu
(15.47) Seconda Ragazza:    sn andata su download
(15.47) Seconda Ragazza:    e poi?
(15.47) Luigi:    mi prendi in giro?
(15.49) Seconda Ragazza:    no
(15.49) Seconda Ragazza:    vai sulla pagina
(15.49) Seconda Ragazza:    e vedi..
(15.49) Luigi:    eh, vedo che ci sono scritte delle cose in italiano
(15.49) Seconda Ragazza:    dai
(15.49) Seconda Ragazza:    ascò
(15.49) Seconda Ragazza:    io ho cliccato sopra sul download
(15.50) Seconda Ragazza:    si è aperta la pagnia
(15.50) Seconda Ragazza:    pagina
(15.50) Seconda Ragazza:    e poi nn so andare avanti
(15.50) Luigi:    hai provato a leggere?
(15.50) Luigi:    le scritte nascondono molti segreti 😀
(15.50) Seconda Ragazza:    dai scemo
(15.51) Seconda Ragazza:    dv clicco ora??
(15.51) Seconda Ragazza:    aha
(15.52) Luigi:    ma che cazzo, non ci voglio credere che non riesci a capire che per scaricare un programma devi cliccare su “download programmi”, non ci voglio credere davvero
(15.52) Seconda Ragazza:    eh
(15.52) Luigi:    dai dimmelo che mi prendi in giro su
(15.52) Seconda Ragazza:    c devi credere cazzo
(15.53) Seconda Ragazza:    si ok
(15.53) Seconda Ragazza:    era uno skerzo
(15.53) Seconda Ragazza:    aha
(15.53) Seconda Ragazza:    ok
(15.53) Seconda Ragazza:    e dp
(15.53) Seconda Ragazza:    dv clicco?
(15.53) Seconda Ragazza:    il secondo?? (Avast 4 Home Edition GRATUITO ndLuigi)
(15.54) Luigi:    come hai fatto ad indovinare?
(15.54) Seconda Ragazza:    so inteligente io eh
(15.54) Seconda Ragazza:    ke te credi??
(15.54) Seconda Ragazza:    aha
(15.54) Seconda Ragazza:    c’ho preso!

Passiamo ora all’attivazione di una chiamata in conferenza su Skype, si tratta questa volta di un’altra ragazza.

(18.10) Luigi: invitate anche me! Crea una conferenza!
(18.16) Altra Ragazza:e come?
(18.18) Luigi: sulla schermata di skype c’è il tasto conferenza
(18.18) Altra Ragazza: ok
(18.18) Luigi: sulla finestra principale
(18.19) Altra Ragazza: visto devo pigiarlo??
(18.19) Luigi: no, guardalo con dolcezza

La domanda ora è pressante: perchè succede questo? Perchè un computer può provocare queste pesanti conseguenze su persone normalmente dotate di cervello?

E’ mai possibile che una scatola inanimata possa ridurre una persona in questo stato? E come mai succede quasi esclusivamente con le donne?

Per cercare di risolvere la questione, iniziamo con l’analisi di questa macchina: il computer è una macchina logica, questo significa che ad un’azione, corrisponde una conseguenza. Ci possono essere diversi fattori che influenzano questa crisposta, ma una volta individuati tutti, il comportamento della macchina può essere facilmente prevedibile. La pressione su un tasto non causerà la stampa del documento se ad esempio la stampante non è connessa, o se non c’è l’inchiostro. Non ci saranno volte in cui  il computer si rifiuterà di stampare i documenti senza un motivo troppo preciso.

Un computer non vi urlerà mai contro “Il documento non può essere stampato. E lo sai benissimo il perchè”, lasciandovi inebetiti a cercare di capire cosa c’è che non va, rifiutandosi di dirvelo e chiudendosi in un impenetrabile silenzio.

Il computer se ne frega del vostro ordine. Potete lasciare tutta la roba in disordine sulla scrivania, tutte le cartelle e le icone accampate sul desktop, disposte a vanvera, ma non per questo si farà problemi ad eseguire il suo lavoro, o vi rimprovererà qualcosa.

Il computer è diretto: se ha un problema ve lo dice senza tanti giri di parole: “Questa cosa non puoi farla, per questo motivo”, difficilmente vi nasconderà se ha un problema, magari mostrandovi un sibillino messaggio “Non preoccuparti, va tutto bene”. E non aspettatevi neanche che il computer vi faccia i complimenti per il nuovo vestito, o per il nuovo taglio di capelli: per lui siete solo utenti. E non gli importa come siete vestiti, ma solo cosa volete fare.

Questi comportamenti sembrano spiazzare le donne.

E visto che il problema è diffuso, deve esserci una causa comune, e la causa è senza dubbio questa: il computer è uomo. E già sappiamo che ci sono evidenti problemi di comunicazione tra uomo e donna, comprovoati da verifiche scientificamente campate per aria. Ecco spiegato perchè nella maggior parte dei casi, il computer resta incompreso dalle donne.

Ma soprattutto, il computer è l’unico uomo che è talmente incomprensibile per le donne, da farle finire nella stessa condizione degli uomini, quando tentano di capire una donna. Con la differenza che per capire un computer basta un manuale, o un amico esperto.

—————

Questo articolo, a rileggerlo, mi sembra uscito davvero cattivo con le donne. Intendo, più degli altri. Non volevo essere cattivo, non ce l’ho con nessuno oggi, non sono neanche arrabbiato. Solo mi da davvero sui nervi che una persona dotata di un cervello non sia in grado di scaricare Avast! home dal sito ufficiale. Mi fate una cortesia? Provate a scaricarlo, cliccate qua, e provate a trovare il modo per scaricare Avast! 4 Home, e poi ditemi: è davvero così difficile? Per lo meno capirò se pretendo troppo dal mondo, o se ho ragione a perdere la pazienza.

Sono le cinque meno dieci, vado a dormire.

12 Comments

  1. Sai, ci sono frasi che mi pioace sempre rimembrare quando mi capitano questo genere di cose:

    1) “Sounds like the right job for me” [Solid Snake, MGS 4]
    2) “Se è vero che la menzogna non va mai detta, è altresì vero che la verità non va sempre apertamente proclamata” [Kant]

    Alla fine, una volta che hai compiuto il tuo lavoro, il premio arriva [You will be baked, and there will be cake] 😀
    Dai, che mi hai convinto all’uso di Twitter! 😯 😀

  2. Certo che sei troppo informatico! :mrgreen: Come al solito mi fai sbottare 😆 Le donne e l’informatica… ahah… prossimo step, le donne alla guida. Chissà perché non ho mai visto una donna giocare a Smash – che sia anche qui una cosa troppo complessa:tipo dai un comando e quello esegue l’azione?

  3. ma anch’io uso Avast! *_* e non ho mai avuto problemi…
    beh, mica tutte le donne sono così rincoglionite con il computer XD chi più, chi meno…

  4. Anche a me chi ne sa poco di computer fa sempre domande stupide, questo è dovuto soprattutto al fatto che le persone non legogno i messaggi che da il programma.
    Mi capita soprattutto in famiglia, anche perchè facendo una scuola di informatica è difficile (ma non così tanto raro) che dei miei compagni abbiano bisogno. Ho imparato che rispondendo sgarbatamente si peggiorano le cose, invece non rispondendo li invoglio a provare da soli.

  5. Eccezionale , come sempre! 😆

  6. ahahahahahah, mi fai morireeee!!
    Dai, non siamo così male, noi donne!
    Basti pensare che noi per imparare l’html apriamo un manuale e lo leggiamo. Voi uomini andate a tentativi finchè non esce qualcosa di più o meno accettabile (sempre approssimativi, voi uomini, è testato!!)
    In ogni caso è incredibile ch’io fin’ora mi sia sempe fatta tanti problemi a romperti le balle quando vedo che in molti/e lo fanno con motivi molto più futili dei miei!!
    Insomma, parliamoci chiaro, io dopo mezza giornata di lavoro sono riuscita a decifrare il codice php giusto per modificarmi tutto il bloggillo in wordpress…non so se eri svogliato, ma tu mi hai letteralmente detto che non ci capivi niente, per cui….arma a doppio taglio, caro mio, attento agli attacchi che voi sarete pure informatici, ma noi siamo iene 😛

    Detto ciò…addormentato o meno questo post è fantastico!!

  7. Nily, non c’è niente di male nel dire di non saper fare qualcosa, quando qualcuno ci chiede consiglio su quell’argomento… Specie quando si è a cena fuori con gli amici! 😀

  8. prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr 😉 😉 😉

  9. Ahahahaha, prometto che non ti chiederò MAI nulla sul tema informatico. Anche se sarei tentata per la tua linguaccia biforcuta 😀

  10. Scaricato in 2 minuti

  11. Scaricato in 4 click…non era poi tanto difficile 😛
    Io comunque uso Avira.

  12. Il vero e unico problema è che la donna vuole complicare è possedere mentalmente l uomo mentre l uomo dalla donna vuole essenzialmente due cose ..sesso e compagnia !!!

Comments are closed.

© 2018 Luigi

Theme by Anders NorenUp ↑