Luigi

Versione in ricostruzione

Litigi provvidenziali

Questa mattina quando ho acceso il computer, ho visto scendere alla mia destra, dal soffitto, un “ragnetto” di poco più grande della mia mano… APERTA!

Dopo un principio d’infarto dovuto al fatto che vedersi piombare un bestio del genere così vicino, non è un evento piacevole, l’esclamazione che ho detto a voce alta, nonostante l’unica che potesse sentirmi fosse stata la mia gatta, è stata: “Ma ieri invece di pulire sono passati col mangime?!”.
Allora ho preso su qualche metro di carta e mi sono messo ad inseguire il bastardo, che zampettando allegramente si è nascosto nei posti più assurdi che erano disponibili nel mio studio: ha fatto il giro completo di tutta la scrivania, anche a testa in giù, per poi scivolare attraverso i fili e nascondersi dietro il case del mio secondo computer, restando immobile sotto la porta parallela dove è agganciata la stampante.
Allorchè ho sconnesso tutte le periferiche che avevo, ho tirato fuori il case dalla scrivania e, finalmente, l’ho avuto!
Quando infine sono riuscito a vedere cosa fosse successo nel mondo durante il mio riposo notturno, ho notato che tra le altre email ricevute ci fosse quella di una cara amica, che non mi aspettavo mi scrivesse qualcosa.
Bah! 😕
Vado a leggere, abbastanza incuriosito, e mi ritrovo davanti un papier abbastanza fitto e pieno di frasi che non sono riuscito ad interpretare.
Con questo non intendo dire che la mia amica sia analfabeta (cosa che potrebbe anche essere vera, ma non vorrei offenderla, nel caso leggesse il blog 😉 ), o che io sia completamente rincoglionito (e questo potrebbe essere vero nella stessa misura)… ma magari si sono verificate entrambe le cose!
Lei ha provato a spiegarmi tante cose, io ho fatto un mischiaticcio di tutto quello che ha provato a dirmi, e non ci ho cavato i piedi. Risultato: io stavo iniziando ad incazzarmi con lei per un malinteso, mentre lei aveva già abbastanza problemi!
Le ho mandato un paio di messaggi, e poco dopo siamo riusciti a chiarire e anzi, io sono riuscito a farla sorridere in un momento non troppo bello per lei, mentre lei è riuscita a farmi commuovere.
E non mi era capitato di commuovermi di fronte al pc da un bel pezzo, se non quando il poverino non si accendeva più… Eheh scherzo! 🙂

1 Comment

  1. 😯 Che cavolo di ragno era? io sarei scappato anche perchè sono aracnofobico :grin:! Bravo il gigio che si commuove davati al pc..credevo di essere l’unico 😐

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo è uno dei pochi siti web rimasti al mondo che non richiede di lasciare dati personali, quindi per favore, non inserire dati personali nei commenti.
L'email non è obbligatoria. Usa uno pseudonimo al posto del nome. Oppure usa un nome, ma non il tuo. Non scrivere la tua città, il tuo numero di telefono, il nome del tuo cane, il tuo numero di carta di credito. Se proprio non riesci a farne a meno, sappi che potrei censurare il tuo commento se contiene informazioni personali.
I tuoi dati verranno trattati secondo quanto descritto nella policy privacy del sito.

© 2020 Luigi

Theme by Anders NorenUp ↑